E

Estratto conto

Prospetto redatto dalla banca ed inviato periodicamente al cliente in cui sono riportate in dettaglio tutte le operazioni effettuate sul conto corrente o sulla carta di credito in un determinato periodo di riferimento.

F

Fido

Limite massimo di credito che una banca concede al cliente (associato o meno a una Carta di credito).

G

Garanzie richieste

Garanzie che il consumatore deve prestare per ottenere il credito.

 

Giustificato motivo

Evento estraneo alla volontà della banca che pregiudica il rapporto di fiducia tra banca e cliente o che comporta per la banca la necessità di modificare le clausole contrattuali.

I

IBAN (International Bank Account Number)

Codice che identifica in modo univoco un conto corrente a livello internazionale. La sua lunghezza varia da nazione a nazione, ma non può mai superare i 34 caratteri alfanumerici. Tali caratteri sono sempre maiuscoli, senza alcuno spazio o carattere speciale tra di loro (slash, backslash, trattini, parentesi, etc…). L’IBAN dei conti correnti italiani si compone di 27 caratteri alfanumerici secondo il seguente schema:

SIGLA PAESE: IT

CIN EUROPEO: 2 caratteri numerici

CIN: 1 carattere alfabetico

ABI: 5 caratteri numerici

CAB: 5 caratteri numerici

NUMERO DI CONTO: 12 caratteri alfanumerici

 

ICTC (Indicatore del costo totale del credito)

Indicatore del costo del credito espresso in percentuale annua. Viene calcolato con le stesse modalità del TAEG includendo anche le polizze assicurative facoltative. E’ riportato in un allegato al documento IEBCC (Informazioni Europee di base sul credito ai Consumatori).

 

IEBCC (Informazioni Europee di base sul credito ai Consumatori)

Documento contenente tutte le informazioni necessarie al cliente per raffrontare le varie offerte al fine di prendere una decisione con cognizione di causa in merito alla conclusione di un contratto di credito. Le informazioni presenti all’interno del modulo riguardano l’intermediario, le principali caratteristiche e i rischi tipici del prodotto o del servizio offerto, tutti gli elementi relativi alle condizioni economiche dell’offerta (tassi, costi, eventuali penali, spese accessorie) ed il costo complessivo del prodotto o servizio. Per agevolare la confrontabilità delle offerte, il modulo relativo le Informazioni Europee di Base sul credito ai consumatori viene redatto secondo schemi standard definiti dalla Banca d’Italia in attuazione della Direttiva Europea sul Credito ai Consumatori in vigore dal 1° giugno 2011.

 

Importo erogato

Somma corrisposta al rivenditore (in caso di credito finalizzato) o al cliente (in caso di prestito personale), secondo modalità e tempi concordati all’atto della sottoscrizione del contratto di finanziamento.

 

Importo finanziato

Somma messa a disposizione del cliente comprensiva delle spese (spese di istruttoria) e degli importi relativi a prodotti servizi accessori finanziati (es. assicurazione), ma al netto di altri costi (es. interessi).

 

Importo totale dovuto dal consumatore

Importo del capitale preso in prestito, più gli interessi e i costi connessi al credito.

 

Instant Credit

Diritto del Cliente di effettuare il primo utilizzo del Fido relativo alla Carta Pass Carrefour contestualmente alla firma della Domanda di Concessione della Linea di Credito e della Carta.
Interessi moratori

Interessi applicati dal finanziatore in caso di ritardato o mancato pagamento del dovuto da parte del cliente.

 

Interessi usurai

Interessi applicati ad una qualsiasi forma di finanziamento che superano il limite di riferimento rilevato trimestralmente dalla Banca d’Italia, calcolato sul tasso medio praticato dalle banche e da altri intermediari ed aumentato della metà. Tale rilevazione viene pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale.

 

Intermediario del Credito

Soggetto che promuove e conclude contratti relativi alla concessione di finanziamenti sotto qualsiasi forma o alla prestazione di servizi di pagamento, su mandato diretto di intermediari finanziari, istituti di pagamento, istituti di moneta elettronica, banche o Poste Italiane.